Intervista ai VAT VAT VAT

Il rock è morto? Il pop è in mano ai talent show? Ad ascoltare questo disco di VAT VAT VAT diciamo proprio di no. Basta ascoltare un pezzo come “Solitaria”, pieno di invenzioni, arrangiamenti e suoni che non ti fanno mai capire cosa “c’è dietro l’angolo”, oppure l’uso del piano in diversi brani, per capire quanto ancora si possa fare all’interno della forma canzone. Basta la fantasia… e si aprono un sacco di nuove VIE. E VAT VAT VAT di fantasia e di strade da percorrere ne hanno da vendere.

 

1)Ciao!! Presentatevi. Da dove venite, chi siete?

Ciao! Siamo I VAT VAT VAT, veniamo dalla provincia avellinese e siamo felicissimi di comunicarvi che il nostro primo album, VIE, è pronto per “uscire dalle montagne”.

2)Quale è l’artista che maggiormente vi ha inspirati? Sapreste consigliare un lavoro uscito negli ultimi 5 anni che ritenete veramente degno di nota? Perché?

In realtà sono molti gli artisti che ci hanno ispirato; tutti e tre siamo dei grandi fan degli anni 70. Abbiamo passato giornate intere nell’adolescenza ad ascoltare Hendrix, Beatles e tutti i grandi classici. Negli ultimi anni stiamo assistendo, per fortuna, ad un periodo molto fiorente per la musica indipendente dunque potrebbero essere molti quelli da citare. Sicuramente Motta, IOSONOUNCANE, Cosmo, sono musicisti che apprezziamo molto e che consigliamo vivamente. Un lavoro in particolare? COSMOTRONIC. Ci ha stupito tanto.

3)Parlateci un pochino del vostro ultimo lavoro. Come è nato?

“VIE” nasce da esperienze personali, scontri con la realtà, ore di riflessioni e dalla convinzione, maturata negli anni, della assoluta bellezza di elementi quali dissomiglianza, discontinuità e molteplicità. Siamo arrivati a far “quadrare il cerchio” dopo tanto lavoro in studio e il risultato è andato bene oltre le nostre aspettative. “VIE” è vita, “VIE” sono le strade da imboccare.

4)Quale é l’artista piu’ sopravvalutato e quello piu’ sottovalutato sulla scena musicale italiana e non e perché?

I più sopravvalutati sono sicuramente i VAT VAT VAT.

I più sottovalutati sono sicuramente i VAT VAT VAT.

5)Progetti per il futuro?

Pubblicare l’album, partire con il tour, incontrare gente con cui ubriacarsi di esperienze e vivere. Vivere per poi scrivere, suonare, registrare e ripartire.

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *