Buena Madera

La Musica italiana vive da qualche anno uno stato di salute straordinario. Migliaia di band popolano un sottobosco culturale che ha raggiunto consapevolezza e una maturità che sorprende. I Buena Madera ne fanno parte a pieno titolo. Il loro E.P. è un concentrato di energia, potenza e attitudine che dimostrano quanto sia florido e ricco il nostro mondo. Fortemente ispirati dal percorso tracciato dai Black Sabbath, il trio padovano rilegge con un sound decisamente più Heavy, ai confini dello Stoner, lo spirito di una band: suonare punto e basta. La produzione, spoglia e senza fronzoli, mostra quanto Buena Madera sia una formazione di ottimi musicisti, incollati tra loro e seriamente intenzionati a farci il culo. Le derive strumentali a volte sfiorano forse inconsapevolmente la psichedelia, senza però scivolare fuori da un genere che sembra essere molto definito.

“Spia” apre questo EP con le migliori intenzioni, e il disco strumentalmente procede spedito e alcuni buoni riffs fanno il loro dovere, non risparmiando cupe atmosfere come in Nona, dove il basso claustrofobico sembra proiettarci nel mondo di Stephen King, e spingendosi lungo cavalcate Thrash stile anni 90 come in Nigo. La voce, convincente negli strappi nelle tonalità più acute e gridate, perde invece incisività nelle sue sfumature più gravi e profonde, perdendosi un po’ negli intrecci chitarristici, mostrando comunque di avere buone cartucce da sparare, quando occorre.

Le registrazioni come già accennato, sono molto naturali e rivelano quel suono da sala prove che da un lato dimostra che qui siamo di fronte a una band vera, dall’altro scopre le debolezze di un lavoro ancora da rifinire. Certamente un buon inizio, ma come diceva il buon Bon Scott, la strada è lunga fino alla cima se vuoi fare rock’n’roll.

Da ascoltare mentre monti la cassettiera Malm di IKEA.

 

Tracklist:

  1. Spia
  2. Nona
  3. Bear
  4. Nigo
  5. Rasa

 

A cura di: Fabio Federico Gallarati

6.0

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *