Lessness, nuovo video

Tra synthwave e post punk, loop emotivi in suggestioni musicali bassocentriche, linee vocali profonde per atmosfere notturne e crepuscolari, arriva il video di “CWTCH”.

 

Il video di “Cwtch” è un viaggio tra i ricordi. Passo dopo passo, immerso nella natura, il protagonista ci accompagna e ci fa immergere nel proprio personale nostalgico loop emotivo che, dall’adolescenza ad oggi, non ci abbandona mai davvero.

“Cwtch semplificando un po’ significa abbraccio ma con questo termine si intende in Galles qualcosa di più profondo, qualcosa di evocativo che ti riporta alla sicurezza che si prova da bambini quando si è abbracciati da qualcuno che senti ti terrà al sicuro sempre. Anche le sonorità della canzone tendono a voler ricreare quella sensazione, l’idea che in qualche maniera, alla fine di tutto quello che attraversiamo, ci sia una luce che ci dà speranza (there’s a fire that burns in the deepest night).” [lessness]

Guarda il video di “CWTCH” in anteprima per Rockerilla

[lessness] è il progetto d’esordio come solista di Luigi Segnana ex membro di Casa del Mirto, co fondatore di Mashhh! Records e co produttore di tutta la discografia dell’etichetta. Il nome [lessness] è ispirato dal racconto di Samuel Beckett “lessness” (nel qualesi ritrova la poetica di cui scrivevo sopra del totale blocco fisico ed emotivo e del loop, del ritorno continuo dei propri errori e del peso degli stessi che giornalmente sopportiamo).

La poetica del debut EP “The Night Has Gone To War” ruota attorno al concetto di notte come metafora della vita o di un particolare momento difficile della propria esistenza. Passiamo attraverso momenti buoni e meno buoni, momenti bui e cattive esperienze e tutto ad un certo punto sembra vuoto, senza senso. Questa situazione ci lascia immobili incapaci di reagire, bloccati emotivamente e fisicamente. L’Ep cerca di descrivere questa sensazione di vuoto, di assenza di energia, forza fisica ed emotiva. E’ il suono, l’umore di una persona che cerca di trovare un modo per uscire da tutto questo, rompere il continuo loop emotivo che ci porta ad entrare in un circolo vizioso di errori che si ripropongono puntualmente. L’obiettivo e la speranza è quella di arrivare all’alba quale via d’uscita dal buio interiore. In tutto questo buio c’è sempre però una fiamma di speranza…”there’s a fire that burns in the deepest night”. C’è sempre un fuoco che brucia anche nella notte più buia, un posto sicuro “Under The Moonlight”.

“La scrittura delle canzoni è una sorta di catarsi per me, un modo per liberarsi da sensazioni negative e da cattivi pensieri cristallizzandoli nella musica e, pertanto, esorcizzarli.” [lessness]

 

LESSNESS
Facebook | Instagram | Twitter | Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *