Low, a ottobre a Milano

Una band unica nel panorama rock statunitense, amati ed elogiati da Robert Plant, autori di brani delicati, avvolgenti e ipnotici; l’album di debutto è considerato dalla critica uno dei capolavori degli anni ‘90, a ottobre arrivano in Italia con un nuovo album ed un nuovo tour.

 

05.10 • TEATRO DAL VERME • MILANO

 

I Low tornano in Italia per un’imperdibile data il 5 ottobre presso il Teatro Dal Verme di Milano. La poesia sonora del gruppo, formatosi nel 1994, cattura anima e corpo. I Low hanno dato un nuovo significato al rock lento e intimista. Esaltando la proprietà del suono e del canto e ridimensionando la proprietà del ritmo e del riff, hanno riscoperto le piccole gioie dei poeti, quelle di scavare nella tristezza dell’animo umano.

Il primo album “I Could Live in Hope” (1994) è tuttora considerato da molti critici uno dei capolavori del genere slow-core, undici canzoni che scorrono come altrettante poesie. I Low si sono costruiti, con pazienza e gradualità, un seguito di culto tra i fan della scena slow-core americana. C’è voluto l’ex cantante dei Led Zeppelin Robert Plant, includendo nel proprio album “Band Of Joy” due cover pescate da “The Great Destroyer”, a portarli all’attenzione di un pubblico più vasto.

Le loro performance live sono molto apprezzate, le atmosfere create appartengono a mondi lontani, possibili unicamente nei sogni. Nel 2017, il brano “Especially me” è apparso nella quinta stagione dell’originale serie Netflix “Orange Is The New Black” ed è solo uno dei numerosi brani che fanno parte delle colonne sonore di importanti film e serie tv. Nel 2015 è uscito il loro ultimo album, “Ones And Sixes”, dove ad un ritmo sempre più slow si accompagnano beat elettronici e batteria minimal, un album che suona entusiasmante e coraggioso.

Il nuovo album “Double Negative”, la cui uscita è prevista il 14 settembre, è stato annunciato da una serie di brevi video teaser sui loro canali, e viene descritto come il più sfacciato, abrasivo (ma, paradossalmente, anche il più autorevole) di sempre. Per la sua realizzazione, il gruppo si è affidato al produttore B.J. Burton, già al lavoro con gli stessi Low oltre che con Bon Iver, James Blake e Sylvan Esso.

 

LOW
webfacebookinstagram

Tags

About the author

Cinzia

Cinzia

Twitter

Rock dipendente, disposta a viaggiare per ore ed ore solo per assistere ad un concerto, musicista alle prime armi, stalker raffinata di molte band!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *