Nuovo album per Kathryn Williams

Nuovo album per Kathryn Williams uscirà il 16 giugno e si intitolerà Hypoxia

 

KATHRYN WILLIAMS torna a due anni dal precedente Crown Electric con il nuovo album Hypoxia, in uscita il 16 giugno via One Little Indian Records con distribuzione Audioglobe. Anticipato dal singolo Mirrors, il disco si ispira al romanzo semi-autobiografico della tormentata poetessa statunitense Sylvia Plath La Campana di Vetro (The Bell Jar). Il progetto per Hypoxia è nato nel 2013, dopo la telefonata ricevuta dalla cantautrice folk-pop britannica da parte di Claire Malcom dell’associazione letteraria inglese New Writing North, che le ha commissionato un tributo a Sylvia Plath per il Durham Book Festival, celebrazione della vita e delle opere della poetessa a 50 anni dalla pubblicazione di La Campana di Vetro. KATHRYN WILLIAMS si è subito messa all’opera per realizzare dei brani i cui testi non fossero le poesie stesse della Plath o dei riferimenti ad esse, trovando tuttavia difficoltoso rendere giustizia al materiale letterario senza penalizzarne l’intensità. Momentaneamente bloccata, KATHRYN WILLIAMS ha dunque cominciato a rileggere La Campana di Vetro, che non aveva più letto dopo l’adolescenza:“Ciò a cui non ero preparata era alla scrittura per così dire muscolare. Allo shock, alla brutale sincerità. Alla modernità del testo. Pensare che è stato scritto più di 50 anni fa è sorprendente”.

Colpita dai protagonisti del romanzo, e non senza un certo sollievo, KATHRYN WILLIAMS ha dunque capito che la chiave per affrontare l’opera di Sylvia Plath era nei temi e nei personaggi di La Campana di Vetro. Lo scorso ottobre KATHRYN WILLIAMS ha dunque suonato cinque brani originali ispirati a La Campana di Vetroper il Durham Book Festival, accompagnata dallo scrittore Andrew Wilson alla lettura del libro Mad Girl’s Love Song – Sylvia Plath and Life Before Ted. Ma la storia non è finita qui: KATHRYN WILLIAMS non riusciva più a staccarsi dai protagonisti del libro, ed ha così deciso di continuare a scriverci canzoni, arrivando presto ad avere 8 brani pronti. Insieme all’amico e collaboratore Ed Harcourt, già produttore del disco, ha infine composto il nono pezzo Cuckoo, completando così la tracklist di Hypoxia. Dal punto di vista dei suoni l’album utilizza una serie di sonorità già ascoltate nel repertorio di KATHRYN WILLIAMS insieme ad elementi inediti come la drammatica chitarra glam rock del singolo di lancio Mirrors, che accompagnano la soave e delicata voce della cantautrice britannica, mai come su questo album più adatta ad esprimere l’atmosfera e le emozioni contenute nei brani.

 

KATHRYN WILLIAMS
Website | Facebook | Twitter

 

 

Tags

About the author

Cinzia

Cinzia

Twitter

Rock dipendente, disposta a viaggiare per ore ed ore solo per assistere ad un concerto, musicista alle prime armi, stalker raffinata di molte band!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *