D8 Dimension – Octocrura

Tracklist:

01. Vrock
02. Inferno
03. Industrial
04. Octocrura
05. Poisoned Hamster
06. Gunmouth
07. S.O.M.E.

Dopo cinque anni dalla formazione del gruppo livornese D8 Dimension, eccoci  finalmente ad avere nelle orecchie il loro primo lavoro sulla media distanza, l’EP Octocrura.
Ascoltandoli sembra davvero di essere catapultati a metà anni novanta, quando l’industrial/alternative metal la faceva da padrone, questo emerge chiaramente in pezzi come Inferno, dove le percussioni (elettroniche e non) sparate a mille sembrano davvero richiamare gruppi come gli Stabbing Westward.

I D8 sanno bene come muoversi, gli anni di pratica hanno fruttato, anche se in questi sette pezzi non troveremo molto che riesca a discostarsi dai solchi già tracciati da gruppi groove e post-grunge. Vrock è graziata da un ritornello che resta subito in mente, la conclusiva S.O.M.E. arricchita da un basso ben slappato, Industrial viene introdotta con un basso stile-Primus e poi portata su lidi quasi Alice in Chains (sarà pure per la voce di Andrea Tempestini…). La sensazione è che i nostri suonino più che discretamente e il materiale per un E.P. iniziale vada più che bene, magari per il futuro sarà meglio portarsi su una scrittura più “moderna” o altrimenti originale.

La produzione, essenziale in un genere così, spinge con gusto, sottolineando tastiere e batteria perfettamente, per un disco autoprodotto direi che non c’è di che recriminare.
L’album costa solamente tre euro sul loro bandcamp (http://d8dimension.bandcamp.com/) direi che potreste anche saltare la colazione domani e ascoltarveli, no?


Recensore: Damiano Gerli

7.0

Voto 7

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *