Emily Barker, il nuovo album disponibile dal 4 settembre

Dopo l’ottimo riscontro di critica dei primi tre singoli ‘Return Me’, ’The Woman Who Planted Trees’ e ‘Where Have The Sparrows Gone ?’, l’acclamata cantautrice Emily Barker ha annunciato il suo nuovo album ‘A Dark Murmuration of Words’, in uscita il 4 settembre per Everyone Sang e Thirty Tigers.

 

‘A Dark Murmuration of Words’ è il quarto album dell’artista australiana, in arrivo a tre anni di distanza da ‘Sweet kind of Blue’, nominato nel 2018 al Best Album of The Year dell’Americana Music Association. Di lei l’amica e compagna di tour Mary Chapin Carpenter ha detto: “Come compagna di tour di Emily Barker per oltre due anni, ho avuto l’opportunità di osservare come incantava il pubblico ogni sera con le sue canzoni, il modo unico di cantare e l’abilità come musicista. Ora con il nuovo album porterà gli ascoltatori ad apprezzarla come una delle artiste di americana acustica più originali e dotate in circolazione.”

‘A Dark Murmuration of Words’ è il quarto album dell’artista australiana, in arrivo a tre anni di distanza da ‘Sweet Kind of Blue’, nominato nel 2018 come Best Album of The Year dall’Americana Music Association. Lo stile di Emily Barker è senza tempo, ispirato da ripetuti ascolti di classici dell’Americana, del folk e del country. Il nuovo album di Emily è stato prodotto Greg Freeman (Portico Quartet, Peter Gabriel, Amy Winehouse) e registrato presso gli StudiOwz, una chiesa convertita in studi di registrazione nella campagna del Galles.

‘A Dark Murmuration of Words’ catapulta Emily in un nuovo universo, con scelte stilistiche e arrangiamenti che la renderanno accessibili anche ai fan Laura Marling e Phoebe Bridgers. I 10 brani del nuovo album sono una sorpresa inaspettata, brano dallo stile classico ma pieni di trovate moderne che non ne compromettono l’esito, ma anzi lo rendono nuovo e piacevolmente diverso. ‘A Dark Murmuration of Words’ è un album che funziona dall’inizio alla fine, un lavoro che non lascerà indifferenti sia i fan del folk classico che gli amanti della nuova generazione di cantautrici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *