Garda 1990, disponibile il nuovo singolo “Infra”

Fuori ora “INFRA“, il nuovo singolo del progetto post-emocore bolognese GARDA 1990. Il brano è la terza anticipazione del nuovo EP in uscita settembre 2020 e distribuito da Costello’s e Artist First in collaborazione con Floppy DischiÈ un brutto posto dove vivere e Non Ti Seguo Records.

“Difetti” parla di essere semplicemente se stessi, basta ipocrisie, basta filtri sui propri sentimenti che ci rendono solo più vulnerabili. Sentirsi soli è la consapevolezza di quello che siamo diventati, che si ripropone in copia nella società d’oggi.
“Essere” non è la cura, ma una dura terapia d’urto nell’affrontarela gestione dei rapporti umani.Mettendosi in gioco, affrontando se stessi e i cambiamenti complicati che avvengono inesorabili quando qualcunocala la maschera o decide di allontanarsi in modo violento, o che avvengono solo nel nostro io.

 

Sorridiamo amaramente ai momenti più bui della nostra vita, lottiamo psicologicamente col prossimo che tenta di minare la tua stabilità mentale precaria dicendogli tutta la verità in faccia.

 

Il progetto solista di Davide Traina, Garda 1990, nasce in un piccolo studio di architettura in Via Marsala aBologna, nel maggio 2017, un mix di sfumature midwest emo ed esigenza espressiva 90s che ci catapulta sui pianeti The Get Up Kids e Mineral. Nel febbraio 2018 partecipa alla compilation in cassetta “Nothing I Can’t Handle By Running Away” promossa da una delle label regine del lo-fi italiano Nervi Cani. La traccia “Town 59” è un intimo esperimento da cameretta che anticipa le caratteristiche, le atmosfere e le tematiche di Garda 1990; una chitarra scarna, echi lontani, un beat inesistente, la malinconia della suburbia. Durante il marzo 2018, Davide si concentra sulla scrittura e le registrazioni di “Downtown”, il primo disco in uscita a marzo 2019 per le etichette indipendenti Oh! Dear Records, Dreamin Gorilla Records, E’ Un Brutto Posto Dove Vivere, Tristezza Is The New Felicità. Nel corso dell’estate 2019, dopo una serie di concerti, avvengono due importanti cambiamenti: da una parte entrano ufficialmente nel progetto Lorenzo Atti al basso e Albrecht Kaufmann alla batteria, dall’altra Davide Traina sceglie di passare dalla lingua inglese all’italiano. Il risultato di questa mutazione viene immediatamente messo in pratica creando un vero e proprio power trio emocore con riferimenti postgaze. La formazione entra in studio a Luglio e registra cinque nuovi brani. L’EP che ne esce fuori si intitola “Venti”, vedrà la luce dopo l’estate.

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *