Gemma Ray – Exodus suite

L’ultimo lavoro della songwriter londinese Gemma Ray è un viaggio immersivo nelle distorsioni del nostro tempo. Registrato nei Candy Bomber Studios di Berlino, lì dove fino a pochi anni fa era ancora attivo l’aeroporto di Tempelhof, Exodus Suite ci accompagna nelle nostre notti tormentate piene di frustrazioni.

L’impostazione epica, cupamente ossessiva di Exodus Suite costituisce il tappeto ideale per cantare di disuguaglianze, esili e solitudini. Gemma Ray costruisce un tracciato sofferto e composito sui cui liriche avvolgenti si posano con leggerezza. Pur con atmosfere psych-60s, i brani sono pennellati a tinte decisamente scure. Una psichedelia-noir che trova in Nick Cave ad i suoi Bad Seeds il proprio nume tutelare. Chitarre surf, distorsioni da ambientazione western, folk acido e sintetizzato si sposano con la natura profondamente pop della produzione della Ray.

Un lavoro cui la scelta di registrare live, aspetto non secondario, conferisce ancor più ricchezza e umanità.

01. Come caldera
02. The must be more than this
03. The original one
04. We do war
05. Ifs & buts
06. We are all wandering
07. Acta non verba
08. Hail animal
09. The switch
10. The machine
11. Shimmering
12. Caldera, caldera!

a cura di: Captain Eloi

7.5

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *