Holy Esque – Submission

Gli Holy Esque sono una band di 4 elementi originari di Glasgow, il loro stile è post punk inglese con electro pop in chiave moderna, con tastiere e sintetizzatori. Hanno da poco presentato il loro secondo Ep, Submission, che ha già ricevuto ottime critiche e un gran successo. Successo facile da comprendere, i 4 brani contenuti in questo Ep sono belli, orecchiabili senza scadere nel commerciale, costruiti con intelligenza e la voce del cantante Pat Hynes regala alla produzione qualcosa in più.

Canzoni non banali, con un bel sound curato, buona produzione (registrato con Jon Shuman – Kashmir, Mew – presso STC Studios di Copenhagen). Anima unica che si divide in questi 4 brani e ogni brano riesce comunque a mantenere la sua peculiarità, semplicemente il sound degli Holy Esque è particolare e si riconosce in ogni lavoro. Rispetto al precedente Ep c’è stata una virata verso il post punk e l’elettronica, abbandonando leggermente la parte rock, ma nonostante il cambio il gruppo mantiene alta la qualità.

L’unico limite che si può riconoscere a questo lavoro è che nessun brano spicca ed emerge rispetto agli altri, ma il livello è talmente buono che questo limite scompare. Di solito serve sempre il brano forte per spingere una band, ma loro sono riusciti a produrre solo pezzi forti.

Quasi un peccato che non siano usciti con un album completo perché il loro sound merita di essere ascoltato. Hanno già fatto concerti di successo, due Ep che stanno andando alla grande, possiamo solo sperare che presto annuncino l’uscita di un Lp e qualche data italiana. In bocca al lupo, ragazzi!

Tracklist:

  1. Fade
  2. Gulf
  3. Strange
  4. Thrones

Recensione a cura di: Valentina Ferrari

Riferimenti: Profilo Facebook Ufficiale

7.5

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *