Ladri di Mescal – La Violenza del Benessere

Tracklist:

01. Intro
02. Violenza e Benessere
03. Sempre sognare
04. Pensieri distorti
05. Mentre sorride
06. Piazza Mastai
07. Non ti muovere
08. La festa di Santa Rosa
09. Ogni tua parola

“La violenza del benessere” è l’emblematico, interessante titolo del nuovo CD dei Ladri di Mescal.
Autoprodotto, questo disco, il secondo per la band, parla di un benessere non come “stare bene”, ma come ascesa innarestabile di una società che, votata al profitto, lascia alle persone ben poche speranze per il futuro. Nove tracce che parlano di sentimenti e sensazioni in cui ci si rifugia in se stessi, alla ricerca di un attimo di sollievo ed emozione.

Principalmente pop, sia nelle musiche che nella classica forma di strofa e ritornello, l’album è ricco di contaminazioni interessante che lo fanno suonare vintage ma certamente non vecchio: dopo l’intro, apre le danze “Violenza e Benessere”, che strizza l’occhio ai settanta, mentre un gusto cantautorale si assapora in “Ogni tua parola”, a chiudere il disco.  Nel mezzo c’è posto per un pizzico di elettronica, grazie ai suoni del synth, nella terza e quarta traccia, che ci portano al momento migliore del disco, proprio il cuore, il blues di “Mentre sorride”.

Suonato benissimo e cantato in modo sincero e magistrale dalla vocalist Marcella Bellini, è un acquito che consiglio a nostalgici, pensatori ed amanti del pop-rock di maniera. Bello.

Recensore: Gogo Wild

7.0

Voto 7

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *