Le Endrigo, fuori oggi il nuovo album

Dopo aver cambiato nome, Le Endrigo hanno pubblicato il 16 aprile il nuovo album omonimo per le discografiche Garrincha e Manita Dischi, disponibile anche nelle speciali versioni CD e Vinile.

«Siamo nati rubando un nome – racconta la stesso band – e siamo rinati conquistandocelo e dandogli un senso che fosse nostro, di cui siamo sorprendentemente orgogliosi. Una volta deciso questo, abbiamo scritto dieci canzoni».

Il nuovo album Le Endrigo – fuori per la combo bolognese Garrincha e Manita – raccoglie dieci canzoni registrate e prodotte da Nicola Hyppo Roda (Keaton) tra le mura del mitico Donkey Studio di Medicina che raccontano il mondo dell’incendiaria band bresciana in una nuova e rinnovata veste: intima, nuda e sincera,  mettendo in campo un disco – come da loro stessi definito –  un pò diverso dai precedenti.

«D’altronde noi siamo sempre stati un pò rompicoglioni: se ci dicono che dobbiamo salvare le chitarre elettriche, immediatamente ci viene voglia di pianoforte. Ma alla fine torniamo sempre a fare rumore. A modo nostro».

Le Endrigo sono i fratelli Gabriele (voce, chitarra) e Matteo Tura (voce, basso, piano e tutto quello che serve) insieme a Ludovico Gandellini (batteria). Nascono come “Endrigo” a metà degli anni ‘10 in un posto vicino a Brescia chiamato Villaggio Sereno (sì, esiste veramente), rubano un nome già pronto, usano i pochi accordi che conoscono e si chiudono nella cantina di casa Tura.

Da allora:
– due dischi: “Ossa rotte, occhi rossi” -prodotto da Jacopo Gigliotti dei Fast Animals and Slow Kids e Andrea Marmorini- e “Giovani Leoni” -registrato all’EDAC Studio da Davide La sala e Andrea Fognini;
– più di 300 concerti tra bar di posti dimenticati e festival giganti dal Nord a Sud;

Nel 2019 iniziano le registrazioni del nuovo disco all Donkey Studio di Medicina (Bologna) per le label Garrincha e Manita Dischi. Il 25 marzo 2021 il trio bresciano decide di cambiare nome pubblicando un Manifesto, una vera e propria dichiarazione d’;intenti e presa di posizione volta a sensibilizzare (anche) il mondo della musica e provare a veicolare un messaggio alternativo a quello discriminatorio, machista e predatorio che spesso il mondo della musica si trascina, quasi come una tradizione. Da qui la scelta simbolica di abbandonare il nome “Endrigo” e abbracciare Le Endrigo come nuovo nome della band e titolo dell’omonimo disco in uscita il 16 aprile 2021 per Garrincha e Manita Dischi.

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *