Live Report: Glen Hansard

@ Carroponte 28/06/2016 – Milano

Quando vi abbiamo raccontato dello show che Glen Hansard tenne all’Alcatraz di Milano (http://www.ondalternativa.it/live-report-glen-hansard/) nell’autunno dello scorso anno, concludevamo il report raccomandando di non perdersi l’artista irlandese nei successivi appuntamenti che di certo lo avrebbero riportato in Italia. Noi siamo rimasti fedeli a quell’invito e quindi assolutamente presenti a questa data estiva.
La serata con Glena Hansard costituisce una delle vette della programmazione di quest’anno del Carroponte, ormai punto di riferimento di lunga data per gli eventi culturali estivi milanesi.
Non ci aspettiamo, in tutta sincerità, stravolgimenti particolari rispetto a quanto già visto lo scorso Ottobre. E, sebbene le aspettative vengano confermate in buona parte, ciò non offusca minimamente la carica energica che si sprigiona da ogni spettacolo del menestrello di Dublino.
La scaletta subisce pochi cambiamenti. Così come non cambia l’altissimo livello di coinvolgimento del pubblico. Cori alternati su “Way Back in The Way Back When”, balli scatenati su “Lowly Deserter”, emozione pura su “When Your Mind’s Made Up”, “Falling Slowly” e “Fitzcarraldo”. Spiccano tra le altre “Wedding Ring”, cantata dal trombonista Curtis Fowkles, ed una fantastica versione di “Baby Don’t You Do It” di Marvin Gaye.
Come spesso capita, Hansard non riesce a scrollarsi di dosso la sua provenienza-busker e trascina con sé tutta la band. Così, dopo aver chiuso “ufficialmente” lo show con “Her Mercy”, esce dai camerini dopo dieci minuti, quando un po’ di gente è già andata via, per improvvisare sul prato “Passing Through” e poi prendere possesso del palco principale sovrastato dal Carroponte per la tradizionale “The Auld Triangle”.
C’era un messaggio che campeggiava alle spalle della band durante lo show. Recitava: “Save a Soul Mission”. Non possiamo fare altro che dire: missione compiuta! Ancora una volta.

Si ringrazia:
http://www.dnaconcerti.com/
http://www.carroponte.org/
http://www.giuliabinosi.it/

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *