MATT SIMONS & 12 ENSEMBLE: la nuova versione di “Summer With You”

Il cantante e cantautore di base a Los Angeles Matt Simons ha registrato una nuova e particolarissima versione del suo inno estivo “Summer With You” in collaborazione con l’orchestra d’archi di Londra The 12 Ensemble.

Summer With You” è tratto dal suo ultimo album After The Landslide che ha già superato i 160 milioni di stream in tutto il mondo (oltre ai 600 milioni di stream totali dei singoli). Il brano, che richiama alla mente le giornate semplici e spensierate ed evoca con nostalgia il ricordo dell’amore adolescenziale, è pronto a diventare una hit estiva.

Al brano di Matt, registrato a giugno nei leggendari RAK Studios di Londra, i 12 Ensemble danno una nuova veste, grazie anche all’aiuto dell’arrangiatore George Moore. Avendo già collaborato con vari artisti come i Daughter e Max Richter, il dinamico gruppo d’archi, guidato dai direttori artistici Eloisa Fleur, Thom e Max Ruisi, è molto noto nella scena classica e si è esibito in venue come il Barbican di Londra, il Philharmonie di Berlino e l’Elbphilharmonie di Amburgo. Quest’anno debutterà alla Royal Albert Hall con una performance ai Late Night Proms di BBC.

Sulla collaborazione, Matt racconta:

“Mi sono divertito tantissimo con i 12 Ensemble. È stato davvero un piacere suonare un mio brano con un gruppo d’archi così talentuoso, perché è riuscito ad intensificare ogni emozione. Se poi aggiungiamo che tutto questo è successo in uno studio iconico come il RAK, beh.. è stato un sogno”.

***

L’artista proveniente dalla West Coast ha prima avuto successo in Europa grazie ai due album precedenti Pieces e Catch & Release, che gli hanno consentito di raggiungere un pubblico sempre più ampio. La hit “We Can Do Better” ha ottenuto oltre 80 milioni di stream in tutto il mondo ed è stata per ben due mesi nella Top 10 della classifica Airplay europea e sulla B-List di BBC Radio 2. “Amy’s Song”, brano in cui ha collaborato con l’artista di base a Los Angeles Amy Kuney e per cui è stato girato un commovente video che lanciava un messaggio di amore, accettazione e uguaglianza, ha mostrato un lato più profondo della sua scrittura.

After The Landslide è il lavoro più personale e ambizioso composto finora. Con cenni a Bon Iver e Bruce Springsteen, è un album che tratta tematiche di vita quotidiana: l’amore, la perdita, gli addi e la forza necessaria ad affrontare tutto questo. Le melodie di Matt, nate al piano, si uniscono a testi diretti, a volte addirittura severi, che raccontano di avvenimenti importanti della sua vita e danno vita a brani che riescono a rendere universale il personale.

Matt si esibirà a una serie di festival quest’estate, seguiranno in autunno più di 40 date in giro per l’Europa. Sono due le tappe italiane previste, Milano e Roma.

TOUR EUROPEO

SETTEMBRE
20. CASTRO DAIRE   – Fica (PT)
21. LISBON – Lav (PT)

OTTOBRE

7.  PARIS – La Boule Noire(FR)
8.  STRASBOURG – La Laiterie (FR)
9.  ROUEN – Le 106 (FR)
11. AMNÉVILLE – Seven Casino (FR)
12. BORDEAUX – Le Rocher de Palmer (FR)
14. MADRID – Sala But (ES)
15. BARCELONA – Sala Apolo (ES)
17. TOULOUSE – Connexion Live (FR)
19. LYON – Ninkasi Kao (FR)
21. MILAN – Santeria Toscana 31 (IT)
22. ROME – Monk (IT)
24. VIENNA – B72 (AT)
26. STUTTGART – Im Wizemann (DE)
27. MUNICH – Kranhalle (DE)
29. ZURICH – Dynamo (CH)
31. WARSAW – Stodola (PL)

NOVEMBRE

2.  HANNOVER – MusikZentrum (DE)
3.  LEIPZIG – Naumanns (DE)
4.  HAMBURG – Terrace Hill (DE)
6.  HELSINKI – G Livelab (FI)
7.  STOCKHOLM – Södra Bar (SE)
8.  COPENHAGEN – Vega (DK)
11. BERLIN – Frannz Club (DE)
12. FRANKFURT – Zoom (DE)
13. COLOGNE – Luxor (DE)
15. LUXEMBOURG – Sonic Visions (LU)
16. EINDHOVEN – Effenaar (NL)
17. ZWOLLE – Hedon (NL)
19. NIJMEGEN – Doornroosje (NL)
21. BRUSSELS – AB Club (BE)
22. LONDON – The Lexington (UK)
24. DEN HAAG – Paard (NL)
25. GRONINGEN – Oosterpoort (NL)
27. ENSCHEDE – Metropool (NL)
28. HAARLEM – Patronaat (NL)
30. Barby Club- Tel Aviv (IL)

DICEMBRE

4.  RIGA – Palladium Riga (LV)
5.  VILNIUS – Loftas (LT)

Su After The Landslide, Matt Simons rivela: “Ho voluto che fosse proprio After The Landslide a dare il titolo all’album perché è la traccia che meglio lo rappresenta. Parla della crisi dei 25 anni, del ritrovarsi a mandare tutto all’aria e ricominciare da zero, nella consapevolezza di dover affrontare una serie di cose terrificanti ma allo stesso tempo catartiche. Ho scritto questi brani a 29 anni, quando avevo le idee decisamente più chiare sulla mia vita, ma per riuscire a farlo ho dovuto scavare a fondo nella mia memoria, tornare indietro a quando ne avevo solo 20. Non avevo una meta, volevo solo ricominciare a Brooklyn, ero appena uscito da una lunga relazione e non avevo idea di cosa stessi facendo della mia vita. Per quanto questo potesse farmi paura, mi dava anche un incredibile senso di libertà. Ho cercato di richiamare alla mente quei momenti e quelle emozioni e di riportarle su questo album”.

e11c8b01-5f0c-4ac3-9a19-7003e72824e8

1 Made It Out Alright
2 Open Up
3 Summer With You
4 It’s You
5 Not Falling Apart
6 Amy’s Song
7 Last To Know
8 We Can Do Better
9 Dust
10 Champagne Tears
11 After The Landslide
12 If I Was Your Man

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *