Medulla – Al di la del buio

Nati musicalmente nel 2008 la band Milanese dei Medulla muove i primi passi nella discografia italiana con l’album “Introspettri” (2010) e “Camera Oscura” (2014). Il quartetto pubblica a Novembre del 2016 “Al di la del buio”, sette tracce orientati su un alternative indie rock con contributi elettro rock.

Un buon mix tra atmosfere darkeggianti, che generano sonorità scure e suoni più cristallini che riescono a conferire al progetto una vena melodica per addolcire il più possibile questo terzo lavoro. Un progetto questo dei Medula dal fascino cantautoriale, leggero e facile all’ascolto, dalla melodica e fresca open track “Al di là del buio” si passa a dinamiche più calde e corpose con le tracce “Guarda in alto”, “Non è colpa mia”, per poi tornare ad addolcire l’aria con la traccia centrale “Oltre l’orizzonte degli eventi”, un andamento altalenante dove trovano spazio anche ballate dal sapore più malinconico “You’re my greatest thing”.

La band per questo lavoro si avvale di due preziose collaborazioni Naima, voce dei Black Beat Movement e degli Artchipel Orchestra, un organico che vede coinvolti alcuni tra i più importanti jazzisti del panorama nazionale. “Al di là del buoi” è un disco maturo pronto per il grande salto e per gli amanti del rock italiano cantautoriale.

01. Al di là del buio
02. Guarda in alto Anna
03. Non è colpa mia
04. L’orizzonte degli eventi
05. You’re my greatest thing
06. L’idea che ho di me (feat. Naima)
07. Epilogo

a cura di: Madness

7.5

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *