Nuovo singolo per Giovane Giovane

È uscito il 17 novembre, Rompe Il Tuo Volto, ultimo singolo di Giovane Giovane per PeerMusic Italy, prodotto da Alessandro Donadei.

Il pezzo si apre  con una strofa nella quale la voce è accompagnata unicamente da lunghe note di synth e, in lontananza, un riff di note squillanti. Sulla seconda strofa avviene l’ingresso delle drum e, in seguito, di un arpeggiator a delineare una ritmica. L’esplosione del pezzo si ha con il doppio ritornello finale, nel quale i synth raggiungono il loro apice, e la drum scandisce in maniera più presente la ritmica del brano.Il pezzo gira intorno agli affetti che ogni azione, in qualunque tipo di relazione, comporta. E come anche la noia o  l’indifferenza sono a tutti gli effetti una condizione in cui si sperimentano stati d’animo. Non esiste il “niente”  perchè anche quello che sembra esserlo condiziona o comunque è caratterizzante di una persona. Rompe il tuo volto parla di come tutto ha un effetto, e di come anche un  parola è in grado di far crollare ogni  sicurezza di un essere umano, distruggendolo.

Con questa nuova  produzione Paolo Arzilli riesce nell’intento di far coesistere una scrittura facilmente riconducibile allo stile italiano e una produzione dal respiro più ampio. Facendo convergere due degli elementi che fortemente lo caratterizzano: la sua impronta stilistica e gli ascolti che lo influenzano.

Giovane Giovane è il progetto di Paolo Arzilli, cantautore che non ama definirsi tale, di origine livornese e romano d’adozione. Nel 2019 esce con un disco autoprodotto, Jugoslavia, senza etichetta e senza promozione riesce comunque a farsi notare da addetti ai lavori e pubblico.A luglio 2020 pubblica totalmente indipendente un altro pezzo Milioni, che sancisce l’inizio della collaborazione con il suo produttore Valerio Bulla (I Cani, Mecna, Sick Luke, Sangiovanni) e l’inizio di una nuova produzione. A metà tra cantautorato tradizionale e quello più pop, le canzoni di Giovane Giovane parlano di città, età adulta e relazioni tra esseri umani.Il 7 ottobre 2021 esce Quello che vuoi, primo singolo della nuova produzione, seguito da Cattedrali, Tuoni, e Non andare via.

Il 24 Marzo esce I figli degli altri, suo ultimo album; che ha preso vita da una serie di idee precise in cui Paolo e Valerio Bulla si sono incontrati: l’esigenza di unire le caratteristiche del pop italiano con sonorità di derivazione internazionale da un lato e la necessità di mantenere una produzione che tenesse insieme le varie reference in modo omogeneo dall’altro. Ne è venuto fuori un album in cui ci sono pezzi che si muovono lungo un beat con influenze trap, ballad sostenute da chitarra acustica e altri dichiaratamente pop, tutto in un climax sonoro coerente e ben amalgamato che non rischia mai di suonare dispersivo. I temi sono quelli dei sentimenti universali, senza un riferimento troppo esplicito alla contemporaneità: l’intento era quello di scrivere con un linguaggio concettualmente valido anche se fruito in un contesto e momento diverso, per questo più che la didascalicità degli avvenimenti viene ricercata quella dei sentimenti con temi che, per quanto intimi, possono essere condivisi da molti.

I Figli degli altri è un album profondamente sincero in quello che racconta e nella libertà con cui è stato prodotto, cercando sì di essere adatto ad un mercato discografico ma non perdendo mai di vista l’idea che Giovane Giovane ha della musica.Il 28 giugno 2022 esce Fantasmi, brano firmato con Lil Kvneki degli Psicologi. A fine 2023, anticipato dai singoli Presente e Rompe Il Tuo Volto pubblica con Peermusic Italy il suo nuovo EP Tutto Questo Sarà Tuo con la produzione di Alessandro Donadei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *