PIXIES: guarda il video psichedelico di “On Graveyard Hill”

SEGUI I PIXIES IN UN’AVVENTURA PSICHEDELICA
SENZA LA NECESSITÀ DI ASSUMERE STUPEFACENTI

GUARDA QUI IL VIDEO DI “ON GRAVEYARD HILL”

Stai per immergerti in un mondo magico popolato da streghe e veggenti, tarocchi e sfere di cristallo, follia e trepidazione, attraverso un viaggio su un carro funebre guidato da un cerbero. In questo viaggio cosmico, ti imbatterai probabilmente nell’infinito, un posto magico quanto inquietante. Non c’è bisogno di assumere alcuna sostanza stupefacente per comprendere quello che stai per vedere. Siediti, premi PLAY e lasciati andare al nuovo video dei Pixies per “On Graveyard Hill”.

Il video di “On Graveyard Hill”, omaggio al regista Kenneth Anger, è stato ideato e diretto da Kii Arens (che ha lavorato a “What We Do” dei Devo e a “The Vampyre Of Time and Memory” dei Queens Of The Stone Age) e Bobbi Rich e girato a Los Angeles. Kii ha detto “Lavorare per i potentissimi Pixies è stato davvero un onore per me, e loro mi hanno lasciato totale libertà. E penso sia proprio questo che li renda una band così originale e incredibile. Ho iniziato a lavorare nella musica creando delle opere d’arte rock, e ho pensato che fosse perfetto per questo video psichedelico e fuori di testa”.

On Graveyard Hill”, che ha debuttato alla #1 della SubModern Chart di FMQB, è il primo brano tratto dal nuovo album dei Pixies Beneath The Eyrie, prdotto da Tom Dalgety (nominato ai Grammy Awards) e in uscita il 13 settembre su BMG. Il quarto episodio di “It’s A Pixies Podcast”, il podcast che documenta il processo di stesura ed evoluzione dei brani dell’album sarà disponibile questo giovedì su Apple, Spotify, Acast, Stitcher, Google e altre piattoforme di podcast. La band sarà in tour in tutto il mondo tra il 2019 e il 2020 a supporto del nuovo album Beneath the Eyrie, partendo dal Daydream Festival a Pasadena, in California, il 31 agosto. A trent’anni dal Dodger Stadium di Los Angeles nel 1989, i Pixies condivideranno ancora il palco con i The Cure, curatori del festival. Poi partiranno per il tour europeo che inizierà il 13 settembre nel Regno Unito. Presto verranno aggiunte altre date.

AGOSTO
13 Daydream Festival, Pasadena, CA

SETTEMBRE
13 Motorpoint Arena, Cardiff, UK
14 Pavilions, Plymouth, UK
16 O2 Academy, Birmingham, UK
17 O2 Academy, Leeds, UK
18 O2 Apollo, Manchester, UK
20 Alexandra Palace, London, UK
21 O2 Academy, Newcastle, UK
22 O2 Academy, Glasgow, UK
23 Usher Hall, Edinburgh, UK
25 Ulster Hall, Belfast, UK
26 Olympia Theatre, Dublin, Ireland
29 Sentrum Scene, Oslo, Norway
30 Cirkus, Stockholm, Sweden

OTTOBRE
1 KB Hallen, Copenhagen, Denmark
3 TivoliVredenburg, Utrecht, The Netherlands
4 O13 Poppodium, Tilburg, The Netherlands
5 Columbiahalle, Berlin, Germany
7 Palladium, Cologne, Germany
8 Lucerna Music Hall, Prague, Czech Republic
9 Gasometer, Vienna, Austria
11 Estragon, Bologna, Italy
12 Todays at OGR, Turin, Italy
13 X-Tra, Zurich, Switzerland
15 Tonhalle, Munich, Germany
16 Forest National, Brussels, Belgium
17 Luxexpo, Luxembourg City, Luxembourg
19 L’Olympia, Paris, France
20 Le Radiant, Lyon, France
21 Le Liberte, Rennes, France
23 Sant Jordi Club, Barcelona, Spain
24 Riviera, Madrid, Spain
25 Campo Pequeno, Lisbon, Portugal
26 Coliseum, Galicia, Spain

*****

Pixies

Mentre i Pixies vengono considerati una delle band più influenti e innovative del movimento alternative/rock degli ultimi anni ’80, avendo aperto la strada ad artisti come Nirvana, Radiohead e Pearl Jam, oggi una nuova generazione di appassionati di musica scopre l’iconico sound “loudquietloud” della band. Dopo cinque album in studio che hanno definito il genere, incluso Doolittle che è stato certificato platino, i Pixies si sono sciolti nel 1993 e nell’aprile del 2004 hanno lanciato il tour della reunion, suonando in venue completamente sold out in tutto il mondo per ben 15 anni, molti di più rispetto alla durata della band. Ma loro volevano scrivere, registrare e pubblicare nuova musica da tanto, quindi nell’autunno del 2012 hanno prenotato uno studio nel Galles. Dopo sei giorni in studio, la bassista fondatrice Kim Deal ha lasciato la band, mentre Black Francis, Joey Santiago e David Lovering hanno continuato a registrare per poi pubblicare il primo album in studio dei Pixies dopo oltre 20 anni, si trattava di Indie Cindy del 2014. Ma i tre volevano ancora portare la loro musica sui palchi di tutti il mondo, quindi hanno iniziato a lavorare con una serie di turnisti, inclusa Paz Lenchantin, ex bassista degli A Perfect Circle che è andata in tour con la band nel 2014 ed è poi entrata ufficialmente a farne parte nel 2016.

Sempre nel 2016 i Pixies hanno pubblicato il loro secondo album dopo la reunion, Head Carrier, che rappresenta il debutto di Paz con la band. DYI, diceva: “Sono tornati. E sono ancora pazzeschi. Dio benedica i Pixies”.

A dicembre 2018 la band si è ritrovata nei Dreamland Recording Studios vicino Woodstock, insieme al produttore Tom Dalgety per registrare il secondo album dopo l’ingresso di Paz, Beneath the Eyrie, in uscita il 13 settembre.

GUARDA IL VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *