Ron Gallo, il 5 marzo la release del nuovo album “Peacemeal”

Il 5 marzo la release del nuovo album Peacemeal per l’artista americano.

 

Dopo il successo di Stardust Birthday Party, un matrimonio “italiano” e la realizzazione di un outlet creativo, ecco il nuovo, atteso full length per New West Records.

Peacemeal, in uscita in tutto il mondo il 5 marzo 2021, vede Gallo uscire dai confini oscuri del garage e fare musica senza un limite o un piano. Il risultato è un miscuglio di hip-hop ’90, r&b, weird pop, jazz e punk – la sua versione di “musica pop”. Nonostante le sonorità siano cambiate da disco a disco, e ancora di più con questo, il senso di umanità, di humor e una visione del mondo eccentrica è il punto in comune di tutta la musica di Gallo. Questa volta vediamo un Gallo libero da aspettative, esplorando la musica nuovamente con un fascino quasi infantile e suonando personalmente quasi tutti gli strumenti, con l’assistenza del produttore Allen (Gnarls Barkley, Animal Collective). Scritto in una situazione simile a quella in cui si sarebbe ritrovato il mondo un anno dopo: l’introversa, isolata prospettiva che è diventata stranamente universale.

La dichiarazione d’intenti di Gallo è passata da una parte all’altra dello spettro – dove dall’essere un giovane ragazzo frustrato che provava a cambiare il mondo mescolando persone con noncuranza è arrivato a un qualcosa con molta più luce ma ugualmente potente – di essere sé stesso sempre e comunque e incoraggiare gli altri a fare lo stesso, una delle cose più radicali da fare in un mondo che prova a impacchettare ogni cosa, e dimostrare che a farlo ci si può divertire.

Peacemeal, in arrivo il 5 marzo per New West Records, è anticipato da Can We Still Be Friends e, in America, da Hide (myself behind you).

Provare a etichettare Ron Gallo è come provare ad afferrare l’acqua con la mano. Se si dovesse fare, è come il monaco con il mandala: crea qualcosa per poi distruggerla. Non intenzionalmente, sia chiaro, ma più per necessità, per rimanere autentico, per sempre. La sua unica costante è… che non c’è nessuna costante.

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *