Royal Bravada – s/t

Tracklist:

01. Secrets
02. Drawing Circles
03. Thieves Friends
04. Round The Corner
05. Hold Fast
06. Black Bones
07. Darkside Backyards
08. The Wolf
09. Hey Boy Hey Girl (The Chemical Brothers cover)
10. Mad Dog

"Royal Bravada, già dal nome sarà l’ennesimo gruppettino ska/reggae, guardiamo la copertina..ma è uguale quella di "The Miracle" dei Queen! Non voglio immaginare a cosa sto per andare incontro.."

Questo è stato il primo impatto col gruppo e col disco, prima di ascoltarlo.
Album di debutto del gruppo monzese, esso si professa come uno dei più energici prodotti musicali nostrani indie rock dell’anno 2014. Sprizzante, spensierato, trascinante, oltre che uscito da un’ottima produzione, molto poco italiana, condito con quel pizzico di ambizione e sfacciataggine che i ragazzi hanno ben dimostrato.
Da segnalare assolutamente la loro personale cover di Hey Boy Hey Girl (già hit dei Chemical Brothers), la martellante Thieves Friends, la ballata "Darkside Backyards" e il pezzo finale, Mad Dog.
Unica critica da fare alla band è quella però, a partire dai prossimi progetti, di dedicarsi un po’ più alla ricerca di sonorità meno scontate e un po’ più originali, visto che per buona parte sono riprese da gruppi come Franz Ferdinand e Arctic Monkeys (in tracce come "Round The Corner" e "Black Bones" in maniera oserei dire spudorata) e che, alla lunga, possono venire a noia.

Comunque, si tratta di un buonissimo inizio per i Royal Bravada, e per ascoltarlo basta avere in testa una sola cosa: una gran voglia di ballare e divertirsi.


Recensore: TheSydAnto

7.0

Voto 7

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *