Smith/Kotzen, annunciato l’album di debutto

BMG è orgogliosa di annunciare la pubblicazione dell’album di debutto di Smith/Kotzen, il nuovo progetto di Adrian Smith e Richie Kotzen, in uscita il 26 marzo 2021. Disponibile da oggi il video del primo singolo Taking My Chances, girato tra Londra e Los Angeles.

L’album è già disponibile per il pre-order nei seguenti formati:

  • Digipack CD
  • LP con sleeve in rilievo
  • Limited edition red & black smoke effect coloured vinyl
  • digitale

 

Registrato presso le isole Turks e Caicos a febbraio del 2020 l’album è stato prodotto dagli stessi Richie e Adrian e mixato da Kevin “Caveman” Shirley. Questa opera di nove tracce è un’intensa collaborazione tra i due musicisti i quali hanno scritto assieme tutte le canzoni oltre che averne condiviso la voce solista e scambiandosi continuamente di ruolo alla chitarra e al basso per tutta la durata del disco.

L’album vede la partecipazione del compagno di band di Adrian Smith negli Iron Maiden, mr. Nicko McBrain dietro le pelli per il brano “Solar Fire” e il compagno di lunga data di Richie e touring partner Tal Bergman, sempre alla batteria per i brani “You Don’t Know Me”, “I Wanna Stay” e “‘Til Tomorrow”. Per i restanti brani le batterie sono state registrate dallo stesso Richie Kotzen.

Il commento di Adrian Smith:
“Io e Richie abbiamo cominciato a lavorare assieme molti anni fa. Abbiamo jammato e siamo stati amici da molto prima di cominciare questo progetto. Entrambi condividiamo la passione per il classic rock e il blues rock così abbiamo deciso di comporre qualcosa assieme. Quasi tutto è stato gestito in prima persona da me e Richie, compresa la produzione. Abbiamo sviluppato questa forte idea di come avremmo voluto sentirlo suonare e ora posso dire di essere molto soddisfatto del risultato.”

Il commento di Richie Kotzen:
“Siamo molto fluidi in fase di composizione. A volte Adrian mi manda qualche riff e io immediatamente ci sento delle melodie e delle linee vocali, a volte avviene il contrario. Ci siamo incontrati di persona in ogni occasione possibile, alcune piccole idee si sono evolute naturalmente nel corso del tempo. Non c’è stata alcuna pressione o fretta nel comporre e registrare e penso che il disco ne sia la prova.”

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *