Sufjan Stevens, nuovo video

Disponibile Video Game di Sufjan Stevens, secondo estratto dal nuovo album The Ascension. The Ascension’ di Sufjan Stevens uscirà il 25 settembre per Asthmatic Kitty. Le coreografie di ‘Video Game’ sono state curate da Jalaiah Harmon, giovane ed influente artista e ballerina contemporanea celebre per la Renegade dance che ha contagiato i teenager di tutto il mondo e note personalità dello spettacolo. Il video è stato girato dalla regista Nicole Ginelli. ‘Video Game’ è il secondo brano estratto dal nuovo album di Sufjan Stevens, dopo il primo estratto America e la B-side My Rajneesh.

“È una disgrazia vivere in una società in cui il valore delle persone è quantificato da like, follower, ascoltatori e view – dice Sufjan Stevens. In molti cercano visibilità per le ragioni sbagliate. Credo che dovremmo provare a fare del nostro meglio senza cercare approvazioni o ricompense.

Il tema principale di ‘Video Game’ è che il vostro valore (incalcolabile) non dovrebbe essere basato sull’effimera approvazione altrui. Fate le cose per voi, fatele con purezza assoluta, amore e gioia. Fate sempre del vostro meglio. Jalaiah Harmon incarna tutto ciò e io mi sono ispirato a lei. Sono onorato che abbia accettato di partecipare al video, il suo lavoro è bellissimo, toccante e vero. Il suo ballo mostra un’incredibile energia, etica professionale e spirito. Lei balla per se e nessun altro. La sua coreografia è sofisticata, sfumata e divertente.”

“Questa è stata la prima volta che mi è stato chiesto di creare una coreografia per un’intera canzone – racconta Jalaiah Harman – Ero nervosa all’inizio, ma poi ho scomposto la canzone in parti e ascoltato il testo di continuo. Quando ho iniziato a mettere insieme mosse e parole tutto è diventato naturale per me”.

‘The Ascension’ è l’accusa ad un mondo ormai alla deriva e la mappa per uscirne. Sufjan dice che le fondamenta del disco sono una chiamata per la trasformazione personale e un rifiuto a continuare a giocare con il sistema odierno. L’obiettivo del disco è semplice: Interrogare il mondo intorno a voi ed essere parte della soluzione, oppure non farne parte. Renderlo reale, vero, semplice e continuare a muoversi.

 

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *